“LE FERITE INVISIBILI”, IL LAVORO DI COOPI PER LE DONNE

rca_1

Nella Repubblica Centrafricana COOPI lavora per aiutare le donne vittime di violenza

A Boda, nella Repubblica Centrafricana, dal 2012 si scontrano due fazioni armate: i musulmani Séléka contro i cristiani Antibalaka.

La guerriglia, nata per ragioni politiche, è sfociata in continue violenze contro la popolazione innocente.

Tra il dolore e la vergogna delle violenze subite da migliaia di donne, COOPI e Welt Hunger Hilfe (WHH), cercano di aiutare psicologicamente chi, in assoluto silenzio, porta con sè un enorme fardello e ferite aperte. Per queste donne la grande paura è di essere ripudiate dalla comunità perché “colpevoli” di essere state vittime.

Questo video realizzato per COOPI da Trinidad Bronte racconta una realtà molto spesso taciuta che riguarda centinaia di donne. Le testimonianze dirette delle vittime e degli operatori rompono il silenzio sulla violenza di genere.

“LE FERITE INVISIBILI”, IL LAVORO DI COOPI PER LE DONNE ultima modifica: 2016-01-27T17:39:50+00:00 da coopi