Il terremoto del gennaio 2010 è stato un evento catastrofico che ha ridotto Haiti a teatro di uno dei peggiori disastri di origine naturale degli ultimi decenni. Nonostante i miglioramenti, rimane ancora molto da fare per ridurre la povertà e contribuire al benessere della popolazione.
COOPI è presente nel Paese sin dall’immediato post-terremoto, intervenendo nell’emergenza con il supporto agli sfollati. A seguito dell’epidemia di colera, scoppiata nel Paese lo stesso anno, COOPI è intervenuta con progetti igienico-ambientali per ostacolare la diffusione della malattia.
Per far fronte alle calamità che colpiscono il Paese, quali cicloni, inondazioni, terremoti e siccità, stiamo supportando le autorità locali, essenziali protagoniste della crescita del Paese, con progetti di sicurezza alimentare e di preparazione e risposta ai disastri per creare una capacità di reazione e una cultura della prevenzione (per ulteriori informazioni e approfondimenti sui progetti di riduzione rischi disastri vedi: https://sirv-san.cineca.it/ e http://sirv.tabarre.ht/).
Caratteristica dei nostri progetti ad Haiti, e non solo, è la particolare attenzione alle nuove tecnologie, dai frigoriferi bio ai sistemi cartografici interattivi, alla creazione di una cultura di sostenibilità ambientale.
Altro interessante intervento è un progetto di promozione della cultura haitiana, in stretta collaborazione con artisti e università locali.

* I dati relativi ai Risultati di COOPI sono aggiornati all’ultimo bilancio sociale.

La situazione in Haiti

I risultati di Coopi



168/187
ISU
51%
Tasso di analfabetismo
22%
Tasso di malnutrizione infantile moderata/severa
-%%
Tasso di popolazione che vive sotto la soglia di povertà


5
Progetti
48.027
Beneficiari
1
Staff internazionale
18
Staff locale

I progetti



Sede

Haiti ultima modifica: 2015-03-23T21:35:31+00:00 da coopi