Il Centrafrica (RCA) soffre dal dicembre 2012 la crisi più grave della sua storia causa la violenza indiscriminata contro la popolazione scatenata da due gruppi armati, principalmente dagli ex-Seleka e gli Antibalaka e i loro sotto gruppi: 1 milione di centrafricani vive in condizioni di estrema povertà in campi rifugiati o profughi (ad ora sono 402.240 gli sfollati interni, più di 460.000 i rifugiati nei Paesi vicini). Circa metà della popolazione, 2.5 milioni su 4.6, dipende dell’assistenza umanitaria, un 1.5 è in situazione di insicurezza alimentare.

Tra l’8 e il 10% della popolazione, 400.000 persone beneficiano dei progetti gestiti da COOPI che, geograficamente, ha ampliato la presenza con operazioni e attività in 7 prefetture del paese.

COOPI lavora in RCA dal 1974, è la più vecchia organizzazione umanitaria internazionale attiva in loco e da allora non ha mai lasciato il paese. I settori prioritari d’intervento per COOPI RCA sono la sicurezza alimentare, l’educazione e la protezione.

* I dati relativi ai Risultati di COOPI sono aggiornati all’ultimo bilancio sociale.

La situazione nella Repubblica Centrafricana

I risultati di Coopi



187/188
ISU
63,2%
Tasso di analfabetismo
40,7%
Tasso di malnutrizione infantile moderata/severa
62,8%
Tasso di popolazione che vive sotto la soglia di povertà


28
Progetti
123.307
Beneficiari
58
Staff internazionale
150
Staff locale

Vai al Blog

Documenti

    Sede

     

    Repubblica Centrafricana ultima modifica: 2016-02-15T17:13:45+00:00 da coopi