Tunisia

In seguito alla conferenza promossa e organizzata dalla FAO a Roma nel 1999 per la Costituzione di un Osservatorio internazionale permanente sullo sviluppo del settore cunicolo nei paesi del bacino del Mediterraneo, COOPI ha deciso di avviare un progetto in Tunisia proprio in questo settore.
Durante i lavori, i rappresentanti della Tunisia avevano infatti posto l’accento sulle difficoltà in cui versava il settore dell’allevamento dei conigli nel loro paese, chiedendo la collaborazione delle organizzazioni internazionali presenti. In Tunisia, le famiglie rurali hanno infatti urgente bisogno di migliorare le loro condizioni socio-economiche e di combattere la disoccupazione, fenomeno sempre più preoccupante che determina esodi di massa dalle campagne verso le città e che alimenta i circuiti di immigrazione clandestina.
La creazione di un tavolo di lavoro fra i rappresentanti governativi e della società civile tunisina e le organizzazioni non governative italiane, COOPI e DASS, ha permesso di definire una mappatura delle necessità e delle strategie di intervento, che ha dato origine al progetto di COOPI e che si inserisce in un quadro strategico complessivo tracciato dalle autorità tunisine nel Projet National pour la Promotion de la Cunicolture familiale.

L’intervento di COOPI in Tunisia è concluso.

Tunisia ultima modifica: 2016-09-21T11:33:47+00:00 da coopi