Un aiuto per Haiti: COOPI lancia un appello per fronteggiare il rischio colera

img_20161005_143011

L’Uragano Matthew ha sconvolto la vita di migliaia di persone ad Haiti, dopo il suo passaggio una settimana fa, tra il 4 e il 5 ottobre, e secondo i dati aggiornati diffusi da OCHA (United Nations Office for the Coordination of Humanitarian Affairs) 750.000 persone in tutto il Paese necessitano di aiuti umanitari urgenti per i prossimi tre mesi.

COOPI – Cooperazione internazionale, che è presente ad Haiti dal terremoto del 2010 con progetti di riduzione rischi disastri, lancia un appello per fronteggiare l’emergenza e arginare il rischio colera causato dalla mancanza di acqua pulita.

A Tabarre (a Port-au-Prince nell’ovest) e a Thiotte (nel sud-est del Paese), zone di intervento dei progetti COOPI, circa 1.600 famiglie hanno bisogno del nostro intervento immediato: kit con disinfettanti e prodotti per l’igiene per adulti e bambini. Per donare basta visitare il sito coopi.org/emergenza-haiti e scegliere la propria donazione: con solo 70 euro è possibile acquistare un depuratore per l’acqua potabile, fondamentale in zone dove la popolazione accede alle acque di fiumi e canali contaminate dai rifiuti.

Nei giorni scorsi le procedure di evacuazione messe in campo da COOPI, di concerto con le Autorità locali e i Comitati di Protezione Civile, sono state fondamentali per fronteggiare l’allerta e salvare molte vite umane: le comunità di Tabarre e Thiotte sono riuscite a mettere in pratica le procedure di emergenza diffuse negli anni attraverso i progetti finanziati da ECHO (Dipartimento della Commissione europea per gli Aiuti umanitari e la Protezione civile) e da OFDA/USAID (Ufficio del Governo degli Stati Uniti per l’Assistenza ai Disastri nei Paesi esteri).

“Ora è necessario aiutare la popolazione, a partire dalla nuova emergenza sanitaria”, spiega Morena Zucchelli, capo missione di COOPI ad Haiti, “Molte case, strade e infrastrutture sono state fortemente danneggiate e l’accesso all’acqua potabile è veramente difficoltoso, bisogna intervenire tempestivamente”.

Ad oggi, COOPI è attiva con 3 progetti. Per sapere di più >>

Disponibile per interviste: Morena Zucchelli, capo missione COOPI Haiti, tel. 00509-37027720

Per donare per l’Emergenza Haiti coopi.org/emergenza-haiti/ e donazioni.coopi.org/

Ufficio stampa COOPI:

Isabella Samà

Tel. 02 3085057

ufficiostampa@coopi.org

 

Un aiuto per Haiti: COOPI lancia un appello per fronteggiare il rischio colera ultima modifica: 2016-10-12T15:58:14+00:00 da coopi