CONCORD Italia scrive a Matteo Renzi

24/05/2016, Roma. Incontro del presidente del Consiglio con il segretario generale della Nato. Nella foto Matteo Renzi

“Alla c.a. del Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi”. CONCORD Italia scrive una lettera per l’attuazione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, in vista del Consiglio europeo dei capi di Governo che si terrà il 28 e 28 giugno.

“Disuguaglianza, povertà, migrazioni, cambiamento climatico e degrado ambientale”. Per CONCORD Italia, le cause delle sfide globali sono la principale ragione della necessità di reinterpretare le politiche interne europee affinché siano in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030. Tra le questioni principali il “New Migration Partnership Framework” ed il problema dell’esternalizzazione del controllo dei flussi migratori. “Ricevere aiuti allo sviluppo dall’UE dovrebbe essere libero dalle condizioni relative alla
disponibilità dei Paesi Terzi a sostenere il bisogno dell’Unione di affrontare l’immigrazione irregolare”. CONCORD invita a distinguere tra cooperazione allo sviluppo, il cui obiettivo è la riduzione della povertà, ed altre forme di partenariato, nel rispetto del Trattato di Lisbona.

Leggi l’intera lettera

CONCORD Italia scrive a Matteo Renzi ultima modifica: 2016-06-28T10:22:36+00:00 da coopi