Insieme, contro le violenze di Boko Haram

ph RFI-Nicolas Champeaux Dessins enfants Boko Haram2_0

La crisi del bacino del lago Ciad è teatro di atrocità contro uomini, donne e bambini per mano di Boko Haram, un gruppo terroristico alleato dell’Isis. I bambini come vedono tutto questo e come provano a raccontarlo? Attraverso un disegno che illustra gli orrori che sono costretti a vivere quotidianamente.

Da 8 anni in Nigeria omicidi di massa, stupri e violenze sono all’ordine del giorno. Oltre 2.7 milioni di persone (di cui 1.5 milioni sono bambini) sono state costrette ad abbandonare le loro case e a rifugiarsi in Niger, Ciad e Camerun.

Protection NigerMa non sono solo i numeri a farci capire quanto sia grave la situazione: Aboubacar, un bambino di 8 anni, ci ha raccontato la tragedia che ha vissuto e che l’ha portato a rifugiarsi nella regione di Diffa, in Niger. “Quando sono arrivati hanno iniziato a bruciare le case. Poi, quando siamo tutti usciti per strada, gli uomini di Boko Haram hanno iniziato a sparare. Le macchine bruciavano… c’erano tanti cadaveri lungo la riva del fiume Komadougou”. Questa è la sua testimonianza agghiacciante.

 

DONA ORA

 

Nessun bambino dovrebbe avere il peso di un tale ricordo. Per questo noi ci siamo mossi subito e i n5x1000_2016ostri operatori sono già attivi.
Con 26 progetti in corso nelle zone di emergenza, garantiamo a 10mila bambini e alle loro famiglie accoglienza, cibo e acqua, supporto psicologico e istruzione.

Ma non basta: per fermare questa tragedia è indispensabile intervenire in modo più massiccio. Per questo abbiamo bisogno di te!
Con una donazione di 28 euro puoi garantire cibo e acqua a una famiglia di 9 persone. Aiutaci a sostenere i tanti bambini che possono contare solo su di noi!

 

 

infografica_appello

 

DONA ORA

Grazie al tuo aiuto, potremo cambiare il futuro di molte persone!

 

Insieme, contro le violenze di Boko Haram ultima modifica: 2017-02-24T11:42:18+00:00 da coopi