Ciad. I bambini imparano a fare rispettare i loro diritti
20-11-2019 | di COOPI

Ciad. I bambini imparano a fare rispettare i loro diritti

Nel corso di questa settimana in cui si celebra la Giornata Mondiale dell’infanzia, COOPI promuove una campagna per i diritti dei bambini e delle bambine in 20 siti per sfollati e villaggi delle comunità locali nel dipartimento Mamdi in Ciad, gravemente colpito dalle azioni di Boko Haram e in cui i servizi sociali di base e di protezione sono quasi inesistenti.

Il rafforzamento delle strutture comunitarie rappresenta dunque un obiettivo primario per soddisfare i bisogni urgenti di protezione e sostegno psicosociale di bambini e bambine di questa regione del Lago. Per riuscirci, stiamo implementando il progetto “Sostegno alla protezione dei bambini colpiti dalla crisi del Lago Ciad”, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) e in consorzio con Action pour la Protection de la Santé, de l’Environnement et de la Lutte contre la Pénurie Alimentaire (APSELPA).

Oggi 20 novembre, siamo Madikimerom e Moundaye per diffondere importanti messaggi sui diritti dell’infanzia, illustrare le diverse possibilità di aiuto e supporto, fare comprendere l’importanza di andare a scuola, diffondere la parità di genere e promuovere la protezione dell’infanzia come responsabilità comunitaria attraverso rappresentazioni teatrali e giochi di ruolo per bambini, bambine e le loro famiglie.

A questo proposito, come testimonia Veronica Marcon, Capo Progetto per la Protezione dell’Infanzia di COOPI in Ciad, “Dall’inizio delle attività di sensibilizzazione abbiamo riscontrato un aumento considerevole della consapevolezza che i bambini hanno sulle violazioni dei loro diritti, così come del numero di minori che si sono rivolti ai facilitatori comunitari in caso di bisogno”.

Questi progressi testimoniano di una fase importante nel miglioramento del benessere psicosociale dei bambini, i quali hanno ora una maggiore comprensione dei loro diritti, sono a conoscenza dei servizi e degli strumenti disponibili in caso di bisogno, mentre la comunità si sta impegnando per garantire e creare un ambiente favorevole alla protezione dell'infanzia.