No one left behind
27-06-2017 | di COOPI

No one left behind

Negli ultimi venti anni sono stati notevoli i progressi compiuti nell'ambito della salute a livello mondiale, ma l'accesso ai sistemi sanitari continua a presentare differenze. Se ne parlerà durante l'evento “No one left behind: Global Health, Access to Care, Inequalities and Migration”, lunedì 10 luglio, dalle ore 9:30 alle 17:30, presso l'Istituto Superiore di Sanità, in Viale Regina Elena 299, a Roma.

La giornata è organizzata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dal Global Fund, e da Friends of the Global Fund Europe, in collaborazione con l'Istituto Superiore di Sanità e il Ministero della Salute.

Un'occasione per aumentare la consapevolezza delle disuguaglianze globali in questo settore e  informare gli stakeholder italiani sui risultati del G7 e del G20 in relazione alla salute globale; nonché per discutere sulle sfide future inerenti alle problematiche globali di salute e migrazione. Per raggiungere gli obiettivi fissati nell'Agenda 2030 e garantire la salute e il benessere per tutti, con particolare attenzione a popolazioni vulnerabili come i migranti e le persone che vivono in aree di crisi, è necessaria una forte leadership a livello mondiale.

 


 

 

 

 

 

Compila il form di iscrizione >>

 

 

Scarica il programma >>